Pellicole per l'ambiente 2009: L'uomo dell'antropocene

Image

Il termine Antropocene è stato creato dallo scienziato Premio Nobel Paul Crutzen per definire l'era geologica attuale, in cui l'uomo e le sue attività stanno modificando sensibilmente l’aspetto e le caratteristiche del Pianeta. Attività che spesso non regalano né il progresso né il benessere che promettono, e che si lasciano dietro una serie di tracce poco edificanti seppur eloquenti dal punto di vista antropologico: rifiuti, rapide alterazioni del clima, riduzione delle risorse disponibili, guerre.

A queste modificazioni è dedicata la sesta edizione di Pellicole per l’ambiente, realizzata dal Centro Antartide e dal Gruppo Hera con la collaborazione del Comune di Modena, del CEASS L'Olmo, di Nexus Emilia-Romagna e la partecipazione del Comune di Rimini e della Cineteca di Bologna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.
Molte le novità: prima fra tutte, Pellicole per l’ambiente arriva quest’anno in altre due città della regione oltre a Bolgona: Modena e Rimini.
La seconda novità è che una parte del biglietto per accedere ai film e ai laboratori verrà pagata dai ragazzi tramite i rifiuti depositati in appositi cassonetti all’esterno del cinema.
Da ultimo la scelta dei film. I due titoli di quest’anno (uno per scuole primarie e medie, uno per le superiori) attingeranno dal genere fantascientifico, o meglio “fanta-ecologico”, perché da lontano spesso le cose si vedono meglio che da vicino.
A conclusione dei percorsi nelle tre città verrà selezionato, da una giuria di esperti, un filmato per ogni grado scolastico che verrà poi presentato ad un concorso nazionale.

Come sempre ai film sarà abbinato un laboratorio di educazione ambientale, quest’anno sul tema dei rifiuti, che si svolgerà nel corso di un incontro con ogni classe. Il laboratorio sarà finalizzato alla realizzazione di un filmato, ideato e girato dai ragazzi, che verrà proiettato in sala. L’intervento a scuola sarà l’occasione per avviare o implementare la raccolta differenziata presso l’istituto scolastico attraverso la consulenza di personale del Centro Antartide e di Hera.

La rassegna sarà inoltre arricchita nei temi trattati da un gemellaggio attraverso immagini con la Palestina. Infatti i film saranno accompagnati dalla proiezione di cortometraggi realizzati da giovani palestinesi nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale sui temi ambientali ed in particolare dei rifiuti per raccontare l’approccio al problema in un contesto completamente diverso dal nostro. Il progetto è coordinato da Nexus Emilia-Romagna in collaborazione con l’Ufficio Cooperazione Internazionale del Comune di Modena e con il Comitato Modena incontra Jenin.

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee