Risparmiacqua: un manifesto per una risorsa esauribile

  • Stampa
Image“Un manifesto apparso sui muri di Bologna raffigura un bambino che versa un bicchiere d’acqua in un classico salvadanaio a forma di maiale. Non sarebbe male se questo manifesto facesse il giro d’Italia”. A scriverlo in una sua rubrica è lo scrittore Luca Goldoni che coglie l’originalità  dell’iniziativa. Siamo nel 1994 in un momento in cui sicuramente pochi riflettono sulla necessità di usare razionalmente l’acqua, una risorsa esauribile. Inizia con un “manifesto” l’avventura del Centro Antartide per divulgare una nuova cultura dell’acqua e valorizzare le tecnologie efficienti che permettono di risparmiare acqua ed energia. La forza del manifesto è soprattutto nelle “firme”: associazioni e centri culturali tra i più importanti di Bologna. Un tema ambientale diventa in questo modo patrimonio di tutta la città e non solo degli ambientalisti.