Vuota il sacco! Gli studenti del liceo Fermi per un giorno “ausiliari del rusco”

ausiliari del ruscoCos’hai nel sacco? È questa la domanda un po’ impertinente che i ragazzi della classe V C del Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” di Bologna hanno posto stamattina a quanti si recavano a buttare la spazzatura ai bidoni della raccolta differenziata accanto alla scuola. Perché separare i rifiuti e gettarli nel bidone giusto è importante, ma non sempre semplice: e allora c’è bisogno di “ausiliari del rusco”, che affianchino i cittadini per una corretta separazione dei materiali.

 

L’iniziativa nasce da una riflessione dei ragazzi, che già lo scorso giugno erano stati protagonisti di un’azione di guerriglia marketing all’interno della scuola per rilanciare la raccolta differenziata nell’istituto. A un anno da quell’evento, l’analisi della classe ha rilevato che a scuola la volontà a differenziare non manca, ma spesso vince la pigrizia del non doversi domandare “cosa va dove”. Per cui, ad esempio, i bicchieri usa e getta delle macchinette finiscono spesso erroneamente nel bidone della plastica quando invece sarebbero destinati all’indifferenziato; oppure il bidone misto si riempie di carta e imballaggi in plastica che dovrebbero essere messi altrove. E quello che accade fuori dalla scuola a volte non è tanto diverso.

Per questo l’azione è partita da un momento “pubblico”: ben distinguibili su via Mazzini, gli ausiliari hanno infatti controllato che la raccolta differenziata fosse stata fatta dai cittadini nel modo giusto, e sono stati a disposizione per informare, indirizzare i passanti a un corretto uso dei bidoni e distribuire materiale informativo. Gli ausiliari sono stati poi impegnati anche a scuola durante l’intervallo, per aiutare i compagni a destreggiarsi tra incarti delle merendine, bicchieri usa e getta, bottiglie, fotocopie da buttare, e via dicendo.

L’azione è stata organizzata dai ragazzi della classe accompagnati dalla professoressa Elisabetta Bonfatti, e dà seguito al progetto di raccolta differenziata a scuola avviato nello scorso anno scolastico. L’obiettivo per quest’anno è creare consapevolezza attorno alle modalità di separazione dei rifiuti. “Fai la differenza!” e “Non buttarti via”, sono gli slogan ideati dai giovani creativi.

L’iniziativa è parte della campagna “Meno Rifiuti Più Futuro” promossa dalla Provincia di Bologna con la collaborazione del Centro Antartide e di altri centri di educazione ambientale della provincia.

Guarda l'articolo e le foto su repubblica.it

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee