In Emilia-Romagna il cinema si "paga" in rifiuti

Al via la rassegna cinematografica regionale “Pellicole per l’ambiente” dove il biglietto si paga con i rifiuti elettronici. Nelle sale, film sui temi ambientali e cortometraggi realizzati dagli studenti.

Image


Torna “Pellicole per l’ambiente”, la rassegna promossa dal Gruppo HERA e dal Centro Antartide di Bologna per osservare i problemi dell’ambiente attraverso l’occhio della cinepresa, che quest'anno viene proposta anche a Rimini e Modena oltre che a Bologna.

Consulta il programma di Bologna
Consulta il programma di Rimini
Consulta il programma di Modena

Da oltre un secolo il cinema emoziona, stupisce e fa riflettere. Obiettivo del progetto, che coinvolge le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado è mostrare che un film d’intrattenimento, se ben girato, può anche veicolare molte informazioni sui problemi dell’ambiente e identificare possibili soluzioni.

Accanto alla visione di film a tema – l’impronta che l’essere umano lascia sulla terra sotto forma di rifiuti è quello scelto per questa edizione – “Pellicole per l’ambiente” propone un laboratorio didattico finalizzato alla realizzazione di un filmato, ideato e girato dai ragazzi, che verrà poi proiettato al cinema assieme ai film in programma. Tra i filmati prodotti a Modena, Bologna e Rimini una giuria di esperti ne selezionerà uno per ogni grado scolastico per presentarlo a concorsi nazionali.

I ragazzi potranno “pagare il biglietto” con i loro giochi elettronici “da rottamare” e con alcune altre tipologie di rifiuti (pile esauste, toner per stampanti e cellulari), presso il cinema sarà, infatti, predisposta una piccola stazione ecologica di HERA. Un’occasione per sensibilizzare i più giovani alla raccolta differenziata di questi “nuovi” rifiuti per un corretto smaltimento.
Il progetto sarà anche l’occasione per implementare la raccolta differenziata nelle scuole partecipanti e nel territorio circostante grazie alla collaborazione del personale di HERA.

“Pellicole per l’ambiente” prevede anche alcune serate con proiezioni aperte a tutti i cittadini, si parte lunedì 9 novembre da Modena alle 20,30 alla Sala Truffaut, si continua a Rimini giovedì 26 novembre alle 20.30 alla Cineteca di via Gambalunga 27 per chiudere a Bologna venerdì 20 novembre alle 19.30 al cinema Lumire di via Azzogardino 65. Anche in questo caso sarà necessario pagare simbolicamente il biglietto di ingresso portando alcune tipologie rifiuti speciali, i cosiddetti RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) che non dovrebbero essere smaltiti tra i comuni rifiuti. In particolare saranno accettate pile esauste, toner per stampanti e fotocopiatrici, cellulari e giochi elettronici.

Il progetto vede la collaborazione dell’Ufficio Cooperazione Internazionale, dell’Assessorato alla Cultura e dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Modena, del CEASS L’Olmo di Modena, del Comune di Rimini, della Cineteca di Bologna e di Nexus Emilia-Romagna.

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee