Siamo Nati per Camminare 2019

  • Stampa

Pronti, ai posti, via! I bimbi delle scuole primarie di tutta l’Emilia-Romagna partecipano da oggi al contest della campagna Siamo Nati per Camminare 2019 a chi si muove con meno impatto sull’ambiente: 15 giorni per sperimentare sul percorso da casa a scuola i mezzi di trasporto più sostenibili. Disponibile anche la pubblicazione di approfondimento sul tema dell’autonomia dei più piccoli.
Da oggi al 6 aprile 2019 i bimbi delle scuole primarie di tutta la regione sono invitati a sperimentare e mettere in pratica modalità per andare a scuola in modo sostenibile: a piedi (perché no, spesso le elementari sono a poche centinaia di metri da casa) o in bici, ma valgono anche monopattini, rollerblade, skateboard e naturalmente il Pedibus. In ogni class dei Comuni aderenti e è arrivato oggi un cartellone che registrerà le modalità di spostamento quotidiano di ogni bimbo e quelle abituali prima della partenza: si tratta infatti di una vera e propria gara che mette in competizione tutte le classi della Regione e che alla fine decreterà due vincitrici. Una per la classe che si sarà mossa in modo più sostenibile e una che invece avrà registrato il miglior indice di miglioramento rispetto agli stili di mobilità che gli alunni avevano prima dell’avvio del contest. 

Due settimane per provare a lasciare a casa l’auto qualche volta in più: la competizione è il cuore della nona edizione di “Siamo nati per camminare”, la campagna regionale promossa dall’Area Educazione alla Sostenibilità di ARPA Emilia-Romagna, ideata e coordinata dal Ceas Centro Antartide con la collaborazione dei Genitori Antismog di Milano e alla quale aderiscono 43 Comuni e 13 Ceas dell'Emilia-Romagna.

Accanto alla sfida, le attività di quest’anno, seguendo la tradizione che vede ogni edizione concentrarsi su uno degli aspetti tematici legati alla mobilità sostenibile, sono dedicate all’autonomia dei più piccoli intensa in senso ampio, con il sottotitolo “IL NOSTRO BAGAGLIO PER ANDARE DA SOLI”.Non si parlerà quindi soltanto di sviluppare nei bambini la capacità di muoversi da soli in città quanto piuttosto di quel processo di crescita che permette di acquisire consapevolezza dei propri limiti e di trovare, anche nella relazione fra pari, la modalità migliore per garantire la salute fisica e psicologica del bambino. L’immagine scelta è appunto una valigia, il bagaglio di conoscenze e competenze che ciascun bambino deve costruire per conquistare l’autonomia e di conseguenza un invito agli adulti a creare le condizioni perché ciò avvenga nelle nostre città. Come d’abitudine i bambini saranno invitati a riflettere su questo tema, anche attraverso una speciale pubblicazione di approfondimento che si rivolge in particolare agli insegnanti con spunti di lavoro, materiali e dati sui temi della mobilità sostenibile e dell’autonomia.

In occasione del lancio della campagna i genitori dei bimbi delle scuole primarie stanno ricevendo anche una cartolina di Siamo Nati per Camminare con un messaggio del Sindaco che ricorda come già solo qualche generazione fa fosse abituale andare a scuola da soli già dalle elementari e invita ogni famiglia a sperimentare modalità di mobilità sostenibile proprio come strumento per guadagnare in autonomia. I bimbi invece, su una seconda cartolina, possono rispondere proprio al primo cittadino con messaggi sul tema della mobilità sostenibile che accompagneranno il disegno del loro “bagaglio per andare da soli”.

Tante le attività che stanno accendendo questa settimana di lancio: a Bologna, dove le attività sono coordinate direttamente dal Centro Antartide, il sindaco diffuso anche sui suoi canali ufficiali l’invito a muoversi in maniera sostenibile che sta arrivando a tutte le famiglie, mentre al Quartiere Porto Saragozza, nell’ambito del progetto Strada Libera Tutti, sono partiti dei laboratori di auto-costruzione per degli arredi che andranno a trasformare alcune aree tra le scuole primarie Bombicci e XXI Aprile in ottica di maggiore sicurezza e vivibilità per chi si muove a piedi in una vera e propria azione di urbanismo tattico. In Bassa Romagna, dove il Centro Antartide sta affiancando l’Unione dei Comuni nel progetto che promuove la mobilità sostenibile sui percorsi casa-scuola, proprio in questi giorni sono partite diverse decine di linee di Pedibus, preparate e progettate nei mesi precedenti attraverso le attività con le classi e la comunità.

Scarica la pubblicazione Il nostro bagaglio per andare da soli