Grande successo di pubblico per "Pedalando per Kyoto"

ImagePiù di 3.000 partecipanti alla due giorni dedicata agli stili di vita sani e sostenibili organizzata dalla Regione Emilia-Romagna

Sono oltre 3.000 le persone che hanno preso parte ai diversi appuntamenti previsti dal ricco calendario di “Pedalando per Kyoto”, la due giorni di eventi organizzati da Centro Antartide, Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

Il calendario è stato aperto con il tutto esaurito dal convengo “Economia e sostenibilità: la chiave dello sviluppo futuro” a cui hanno preso parte personalità del calibro di Vandana Shiva e Antonio Cianciullo a fianco – tre gli altri – degli assessori regionali Lino Zanichelli, Duccio Campagnoli e Tiberio Rabboni. Gli appuntamenti convegnistici sono proseguiti lungo tutto l’arco delle due giornate con 6 workshop dedicati ai veri temi del vivere sostenibile, come le energie alternative e l’isolamento dei fabbricati, per un totale di oltre 300 presenze complessive.

Grande partecipazione anche gli eventi organizzati in Piazza Nettuno. Più di 2.000 sono stati i gadget ecosostenibili distribuiti: sporte di tela riutilizzabili, pubblicazioni dedicate alla bicicletta e sacche ad alta visibilità per i ciclisti. La ciclofficina ha curato gratuitamente più di 300 biciclette, dotandole tra l’altro di paletta distanziatrice rifrangente, mentre 100 sono i ciclisti arrivati a Bologna da tutta la regione nel corso della grande ciclostaffetta gastronomica di sabato. Il videobox allestito il Piazza Renzo Imbeni prima e in Piazza Nettuno poi ha raccolto 50 messaggi di sostenibilità che sono stati caricati sul canale Ermesambiente di YouTube .

Proprio la ciclostaffetta gastronomica ha incarnato il legame possibile tra rispetto per l’ambiente, benessere fisico e qualità della vita. Ogni gruppo di ciclisti ha infatti portato una bandierina che rappresentava simbolicamente le specialità enogastronomiche tipiche del proprio territorio. Ad attenderli all’arrivo 9 ceste contenenti le specialità delle province emiliano-romagnole, che sono state regalate ai partecipanti nel corso di un’estrazione condotta dagli attori Malandrino e Veronica.

Doppio appuntamento nelle serate di venerdì e sabato per le cene letterarie “il gusto del delitto”. Al ristorante Eataly presso l’ex Ambasciatori e alla Cantina Bentivoglio diversi scrittori tra cui Maurizio Matrone, Giampiero Rigosi e Valerio Varesi, hanno letto ai commensali brani dei propri racconti tratti da “il gusto del delitto”, l’antologia realizzata dalla Regione Emilia-Romagna, in cui ogni storia è costruita attorno ad un cibo tipico della regione. Gli stessi cibi che sono stati per l’occasione serviti in tavola.

Hanno chiuso la manifestazione due importanti eventi culturali. “Sono stanco, parlerò solo pochi minuti”, aveva avvertito Eugenio Riccomini. La sua lezione aperta di storia dell’arte ha invece inchiodato in piazza Nettuno per 40 minuti più di 200 persone che gli hanno poi tributato un lungo ed affettuoso applauso. Pino Cacucci è invece stato la guida d’eccezione ad una ciclovisita dei luoghi della resistenza bolognese che ha chiuso la manifestazione nella serata di sabato.

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee