Ozzano TVB: insieme per il monumento ai caduti della resistenza

Ozzano TVBSabato 25 giugno grandi lavori di riqualificazione hanno impegnato cittadini di tutte le età sul monumento ai caduti della Resistenza di Ozzano: era il nuovo appuntamento del progetto Ozzano Ti Voglio Bene, coordinato dal Centro Antartide e promosso insieme al Comune di Ozzano e Conad, per la collaborazione di cittadini e amministrazione nella cura dei beni comuni della città. Famiglie, volontari di ANPI Ozzano, bimbi, adulti, Alpini e anche militari dell’Esercito Italiano della Caserma Gamberini, accanto a tecnici del Comune e perfino all’assessore: hanno lavorato insieme, sotto un caldissimo sole di giugno, per riqualificare il Monumento ai Caduti della Resistenza di Ozzano, collocato nell’omonimo parco e che da qualche tempo aveva bisogno di essere rinfrescato. E così, tra lo scorso martedì 21 giugno e sabato 25 le pareti del monumento sono state pulite e riverniciate grazie alll’impegno e alla collaborazione di tutti.

L’intervento ha costituito una nuova tappa di Ozzano Ti Voglio Bene, il percorso coordinato dal Centro Antartide nell’ambito del progetto nazionale Italia Ti Voglio Bene e promosso insieme al Comune di Ozzano e Conad per mettere a punto forme di collaborazione tra cittadini e amministrazione. Un gruppo di cittadini, associazioni, commercianti e non solo è infatti stato coinvolto in un percorso di attivazione civica e collaborazione sul parco, avviato lo scorso ottobre, che aveva negli ultimi mesi già portato a una grande pulizia collaborativa del parco in occasione della giornata ecologica, alla riqualificazione delle aree gioco per i bimbi, al rifacimento di alcuni camminamenti e a un accordo con ISPRA per la rimessa a nuovo della amatissima fontana del parco.

Ma è la memoria ha rivestito il ruolo di maggiore rilievo durante tutto il progetto: è nata infatti anche una collaborazione con la scuola media dell’Istituto Comprensivo di Ozzano che dopo un percorso di approfondimento sui fatti della Resistenza di Ozzano e un incontro con il progettista del monumento oggetto dei lavori, ha partecipato attivamente alle celebrazioni del 21 e 25 aprile (con la creazione di stendardi a tema) e proseguirà il suo impegno il prossimo anno con la creazione di un murales che ricordi i medesimi fatti e che sarà realizzato proprio sul giardino. Parallelamente un gruppo di cittadine si è attivato in un laboratorio di Urban Knitting (creazione di elementi a maglia e all'uncinetto da usare in città) per decorare gli arredi del giardino in occasione delle celebrazioni della Resistenza. I lavori di manutenzione del monumento arrivano dopo questi due appuntamento, proprio al centro di questo percorso che ha messo in luce come il giardino venga vissuto non solo come area di svago e di socialità da famiglie e cittadini ma anche come luogo fondamentale della memoria locale e della trasmissione tra generazioni degli avvenimenti della Resistenza.
Il percorso Ozzano Ti Voglio Bene , che ha tra i suoi obiettivi ha anche la messa a punto di modalità continuative per favorire la collaborazione tra il Comune di Ozzano e i cittadini per i beni comuni del territorio, ha ultimato questa fase delle attività proprio in coincidenza della conclusione del progetto Beni Comuni in Unione, avvenuta nella stessa mattinata e non a caso nello stesso luogo. Durante i lavori dell'assemblea, che ha visto presenti tutti i sindaci dell'Unione dei Comuni della Valle del Savena-Idice, sono stati presentati alla cittadinanza gli esiti del percorso che ha coinvolto tutta l’Unione proprio nella identificazione di linee guida comuni a tutte le amministrazioni per l’amministrazione condivisa.

Guarda la gallery

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee