Un'aiuola virtuale in piazza San Francesco

Una coloratissima “aiuola virtuale” è comparsa questa mattina sul selciato di Piazza San Francesco: è l’installazione che, tra piante, fiori e disegni al gessetto, hanno realizzato i bimbi delle scuole Manzolini, Anna Serra e Al Cinema proprio nell’area dove dopo i lavori di riqualificazione sorgerà un nuovo spazio verde. Insieme a loro l’assessore Colombo che ha ascoltato sogni e progetti su come questi giovanissimi cittadini immaginano vivere e adottare la nuova piazza. Giochi di strada ma anche cinema e teatro all’aperto, parkour e arrampicata, basket, calcio, pallavolo. E ancora picnic per grandi e piccoli insieme e tanto tempo da trascorrere prendendosi cura del verde: è così che i bimbi delle scuola primaria e dell’infanzia Manzolini, dell’infanzia Anna Serra e Al Cinema immaginano di vivere la nuova piazza San Francesco.

Per raccontarlo questa mattina, a poche settimane dall’avvio dei lavori di riqualificazione dell’area, hanno creato con piante e gessetti una coloratissima installazione, un’aiuola virtuale che ha raccontato in un colpo d’occhio le loro visioni sulla piazza e anticipato di qualche mese la nuova area verde che occuperà parte del sagrato della chiesa, elemento integrante del nuovo progetto.

“L’evento di oggi” ha commentato l’Assessore Andrea Colombo, intervenuto in mattinata per salutare i bambini e collaborare con loro all’installazione ”è stata la dimostrazione pratica di come una piazza può essere più bella grazie all’inserimento di maggiore verde pubblico ma soprattutto a una restituzione degli spazi urbani a bambini famiglie e a tutti coloro che abitano il centro storico. Con questo progetto” ha concluso “crediamo che questo obiettivo possa diventare permanente e strutturale”.
L’iniziativa fa parte del percorso di accompagnamento del cantiere di riqualificazione della piazza curato da Centro Antartide e Urban Center Bologna: nelle scorse settimane i bimbi della 5A e 5B della scuola Manzolini, i bambini di 5 anni dell’infanzia Manzolini e Anna Serra, con gli educatori del Centro Antartide e il coordinamento dell’insegnante Sonia Mammarella, hanno lavorato su immagini e proposte per vivere la nuova piazza, valorizzandone gli elementi della riqualificazione che favoriscono la proprio la pedonalità e la vivibilità complessiva, per grandi e piccini. Al centro di questo lavoro dei giovanissimi cittadini, il desiderio di prendersi cura della piazza in maniera collaborativa, di vivere gli spazi con attività per stare insieme, giochi di strada da recuperare e giochi e tornei di gruppo, sfruttando anche gli arredi per sport come il parkour e l’arrampicata. I bambini hanno lavorato sulla realtà e sulla fantasia della loro Piazza San Francesco, arrivando anche a immaginare animali esotici a cui far popolare la piazza. Questi e altri elementi sono stati fissati nel grande disegno triangolare, ideato dall’artista Fabrizio Molducci a partire dagli spunti dei bimbi realizzato questa mattina dai bimbi stessi.
Lo spazio, circondato dalle piante fornite da Avola Società Cooperativa, ha anticipato per un giorno la grande area verde che di cui grandi e piccoli potranno godere a pieno tra qualche mese: a fine installazione questi piccoli fiori e arbusti, confezionati in tanti vasi decorati con etichette prodotte in queste settimane dai bimbi delle scuole e dai ragazzi della Fondazione Don Mario Campidori Simpatia e Amicizia Onlus che ha sede nella piazza, saranno in parte collocate sulle griglie de cantiere per migliorarne la bellezza, e in parte riconsegnate ai bimbi, alle famiglie e ai commercianti dell’area con la promessa di curarli e riportarli a lavori ultimati.
I lavori di riqualificazione, iniziati lo scorso 21 marzo nell’ambito del progetto Di Nuovo In Centro, termineranno a settembre: l’attività con le scuole è la prima fase di un percorso di adozione dello spazio e collaborazione che avrà corpo a progetto ultimato. La riqualificazione complessiva dello spazio urbano verrà realizzata attraverso l’inserimento di una nuova area verde e di nuovi elementi di arredo, come sedute e fioriere e il potenziamento dell’illuminazione pubblica. L’asfalto sarà sostituito con una nuova pavimentazione in cubetti in porfido, sui marciapiedi ma anche sulla carreggiata stradale, dove saranno anche introdotti elementi di riduzione della velocità veicolare e un sistema di telencontrollo per la semi-pedonalizzazione della piazza.

Guarda la gallery

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee