Franco Morpurgo: Bologna ricorda un promotore culturale

Franco Morpurgo è scomparso il 13 marzo 2006, aveva 63 anni e ancora tante cose da dire e fare. Il 12 marzo, alle ore 18, verrà ricordato alla libreria Zanichelli da Simona Lembi (Presidente del Consiglio Comunale), Gabriele Giunchi, Marco Pollastri, Valerio Monteventi e Alessandro Turrini che ripercorreranno la sua vita con la conduzione di Giovanni Egidio. Dopo Andrea Pazienza, a cui è stata dedicata una targa nel maggio scorso, ora è la volta di Franco Morpurgo che è stato soprattutto un estroso promotore culturale. Organizzano il ricordo il Centro Antartide, le librerie.coop e la Coop Adriatica convinti che una città civile non dimentica le sue figlie e i suoi figli migliori.

Durante l'incontro verrà inoltre presentato il nuovo sito circolodegliocchidolci.altervista.org realizzato soprattutto grazie al lavoro volontario di Sonia Ferrari.

Franco Morpurgo svolse la sua attività politica nelle file di Lotta Continua, fece parte del movimento del '77, nel 1980 fu tra i promotori della Lista del Sole. È ricordato, soprattutto, perché fondò, nel 1982 con due amici, Gabriele Giunchi e Gabriele Baldini, il Circolo degli Occhi Dolci. Per uscire dalla cupezza degli anni del terrorismo e del riflusso. Obiettivo ritrovare il piacere di stare insieme. Tra i maggiori estimatori delle iniziative degli Occhi Dolci fu l'allora Sindaco di Bologna Renzo Imbeni.

La prima iniziativa fu nominata Il Pataccone, un simbolo ovoidale giallo, con l'occhio accattivante e vigile che si applicava alla fiancata dell'automobile. Stava a significare che il conducente era disposto a concedere un passaggio nei tragitti urbani.

Arrivò poi Il Farfallone, immenso lepidottero colorato portato in piazza assieme a 500 vasetti di fiori da dare in omaggio ai passanti. Si voleva metaforicamente che tornassero le farfalle in città con lo slogan “Se ci va male (non tornano le farfalle) ci va bene perché i balconi fioriti sono più belli”.

Seguì la Collina della Musica Soffusa, un modo di interpretare le manifestazioni estive al di fuori della logica del business e dell'intrattenimento commerciale. In uno dei parchi più belli e dimenticati, il Colle di Paderno, furono installati amplificatori per il raggio di un chilometro e un astronomo spiegava con brevi lezioni l'evoluzione del cielo.

In seguito Franco Morpurgo e gli amici diedero vita all'Agenzia di Serenate. Si voleva fare un regalo all'amante, all'amico, festeggiare un compleanno? Ci pensavano gli Occhi Dolci a mandare un gruppo musicale anticipato da un bouquet di fiori di stagione per la/il festeggiata/o. Poi vennero Le Oche e le Galline in via Indipendenza. Si voleva in modo provocatorio stimolare la Giunta a rompere gli indugi e procedere alla pedonalizzazione del centro cittadino.

Con il Primo Corso di Lingua Napoletana si volle poi far conoscere ed amare “l'idioma di una capitale”. Un'idea realizzata con grande caparbietà con collaborazione della cooperativa La Luna nel Pozzo (una cooperativa di fuorisede da cui discende il Centro Antartide), al Ciamician di via Selmi. Nove lezioni che fecero riflettere e divertire. Conduttrice Elisa Dorso. Ogni sera un ospite da Tullio De Piscopo ad Angela Luce.

Nell'estate del 1990 Franco Morpurgo fu il fondatore de La Cava. L'idea fu quella di rilevare un vecchio circolo ARCI sui colli bolognesi e riportarlo ad una funzione di luogo di incontro, di progettazione sociale e culturale: rassegne cinematografiche, concerti, occasione di lavoro ai ragazzini stranieri che alloggiavano a pochi passi dal circolo, e poi incontri con scrittori, corsi per sommelier e pièce teatrali.

Colpito da una grave malattia Franco Morpurgo tornò nell’oceanica manifestazione bolognese che seguì i gravi fatti di Genova. Pur in uno stato di salute molto precario aveva voluto partecipare insieme ai suoi amici al grande corteo.

Scarica il dépliant dell'iniziativa

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee