Piccoli imbianchini crescono

Bologna torna rossa? La scena da qualche tempo non è più una novità in città: un nutrito gruppo di persone che con vernici e pennelli ri-dipingono il muro di un edificio. Siamo in via Musolesi, alla Cirenaica, ma questa volta a fare gli imbianchini non sono professionisti, né cittadini volontari. Sono gli scolari della scuola primaria Giordani, guidati dalle mani esperte dell’Associazione Cirenaica, di alcuni residenti e del Centro Antartide di Bologna: la causa dei lavori sono gli ormai noti graffiti che pennellata dopo pennellata sono spariti per restituire al palazzo il bel tono rosso, tipico della città.

“Una città con muri puliti e dignitosi non scende dal cielo ma può essere frutto dell’impegno di tutta la comunità”. Raccontano le maestre che hanno accompagnato i piccoli volontari, Paola Baldanza e Luigia Scarcella: “è bene impararlo fin da piccoli, per essere già cittadini attenti, rispettosi e disposti a rimboccarsi le maniche alla bisogna”. E fa loro eco tutta la classe 5a A, protagonista dei lavori: “Anche i bambini possono fare la loro parte” raccontano: “ecco perché siamo venuti qui, vicino alla nostra scuola, a pitturare questo palazzo che vediamo tutti i giorni mentre andiamo in classe. Vogliamo vederlo ogni mattina bello e non più tutto rovinato da questi scarabocchi: i muri sono di tutti e non solo di chi decide di imbrattarli”.
Prima dell’intervento i bambini hanno partecipato ad alcune attività didattiche in classe sui temi della cittadinanza attiva e del decoro urbano, terminate con una breve lezione “in loco” del consigliere di quartiere Amedeo Bianchi che ha spiegato ai ragazzi la differenza tra beni privati, pubblici e comuni, sottolineando come sia importante che tutti rispettino e si prendano cura di questi ultimi. La riqualificazione ha come oggetto un edificio Acer, la cui proprietà ha volentieri accettato l’offerta di intervento della scuola. Ai passanti e ai commercianti della zona è stato lasciato un volantino che illustrava l’iniziativa e che si concludeva con una semplice considerazione: in una città bella si vive meglio, tutti.
I lavori sono stati ultimati in due giorni di intervento, il 26 e il 28 novembre, alla presenza della Presidente di Quartiere Milena Naldi e del dirigente scolastico Carlo Prandini che ha commentato “C’è bisogno di educare i ragazzi al fare, lavorando sul campo e non solo raccontando loro cose in classe, e a dare valore al patrimonio pubblico che normalmente invece viene bistrattato”.
La pulizia di via Musolesi è un’iniziativa della Scuola Giordani, Associazione Cirenaica, Centro Antartide, attivata con il contributo dell'Istituzione per l'Inclusione Sociale e Comunitaria "Don Paolo Serra Zanetti" del Comune di Bologna e che ha ricevuto il patrocinio del Quartiere San Vitale.
L’iniziativa è parte del progetto “La città civile” coordinato dal Centro Antartide, per il rilancio del senso civico in città: il progetto coinvolge le scuole di Bologna con l’idea che proprio la scuola possa essere il primo presidio sul territorio, un luogo dove accanto alle materie più classiche si impara a voler bene alla città.

La gallery su Il Resto del Carlino  

Guarda il servizio del TG3 Emilia-Romagna del 28/11/2013 – sommario min 00.30, servizio min 14.50

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee