Un manifesto per la città civile

  • Stampa

manifesto della città civileIn tanti, scuole, istituzioni, aziende, associazioni per rilanciare il senso civico in città

In situazioni di emergenza, lo si è visto anche in occasione della nevicata di febbraio, è il senso di comunità che può fare la differenza. Le emergenze portano alla luce lo stato di salute di una comunità ed amplificano quello che abita la città ogni giorno: solidarietà o indifferenza, responsabilità o incoscienza, senso di appartenenza o estraneità, gentilezza o maleducazione. Tante risorse che fanno la ricchezza (o la povertà) della città alla pari di quelle economiche.

Proprio a partire da queste convinzioni è nato il “Manifesto per la città civile” a cui hanno già aderito cento scuole, istituzioni, aziende ed associazioni. Mondi diversi, grandi e piccoli, uniti dall’obiettivo di coltivare quella preziosissima risorsa che è il capitale sociale.

Il “manifesto” propone principi generali e specifici che sono l’anima di una città che si distingue per la sua civiltà. “La città civile è il rispetto delle persone, è la giusta considerazione per le regole,; è il senso di responsabilità, è ringraziare, chiedere scusa o dire ‘per favore’. La città civile” si legge sempre sul manifesto “è la coscienza dei diritti ma anche dei doveri, il senso di comunità”. E ancora, “vedere se stessi negli altri, dare il buon esempio, cedere il posto sull’autobus a chi ne ha bisogno, amare il proprio cane senza sporcare la città, prendersi cura dei luoghi in cui viviamo, partecipare”. Il manifesto si conclude con l’invito a “sentirsi custodi e non padroni del mondo”.

Saranno diffuse in città migliaia di locandine con il testo accompagnato da una illustrazione disegnata da Mojmir Jezek: un cuore che racchiude l’inconfondibile profilo di Bologna. 1.000 copie viaggiano sui bus e sono affisse nelle pensiline dell’Atc.

Il manifesto è promosso in vista dei lavori di ideazione di un vero e proprio piano comunale per il senso civico che coinvolgerà tutta la città nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano.

Consulta l’elenco delle adesioni