La "Città civile" viene premiata

  • Stampa

ImageMartedì 1 dicembre, a Palazzo d’Accursio in Sala Farnese, ore 17, verrà assegnato il Premio “Bologna città civile” promosso da: Centro Antartide, Hera, il Resto del Carlino. Obiettivo valorizzare le tante persone e storie che rendono la città più amica, accogliente, vivibile: in una parola, civile.

Tanti i candidati: da chi cura il decoro e la bellezza della città al cittadino straniero che si impegna per tenere pulita Bologna; dall’insegnante di sostegno volontario a una ragazza straniera a chi è da esempio di comportamenti ecocompatibili, da chi opera per rendere più umano l’ospedale all’anziano che insegna nelle scuole ad usare il legno . E ancora una giovane donna incinta che rende possibile l’arresto di borseggiatori,la libraia cortese e tante altre belle persone che donano alla città la propria sensibilità.

Storie di gente normale che fanno vivere una città diversa. Per fortuna positiva. Storie che colpiscono il cuore e la mente.

Partecipano alla premiazione il Sindaco Flavio Delbono, Graziella Giovannini dell’Università di Bologna, Luigi Castagna presidente di Hera Bologna, Pierluigi Visci direttore de “il Resto del Carlino”, l’attore Giorgio Comaschi.