Visioni Ambientali 2014

Missione Natura, Banda Riciclante, Waste Africa, Riflessi, C’erano… una volta l’acqua, N’a speranza c’è, Parole Sostenibili, Happy Farm, Alle corde: sono i corti e medio metraggi in gara quest’anno per Visioni Ambientali, la sezione del festival Visioni Italiane della Cineteca di Bologna dedicata ai cortometraggi e film che affrontano, utilizzando qualsiasi genere, problematiche legate alla qualità dell’ambiente. Per il secondo anno consecutivo i materiali in concorso sono stati visionati da una giuria speciale di laureati e neo laureati che hanno pubblicato le loro tesi su L'Ambiente si Laurea, che hanno valutato questi prodotti considerando lo stile, il potenziale comunicativo e soprattutto la capacità di favorire la comprensione delle complesse tematiche ambientali e di invitare all’azione individuale e collettiva per far fronte alle tante sfide del nostro tempo.

Per il 2014, con il coordinamento di L'Ambiente si Laurea, si sono riuniti 10 giurati: Arianna Zucchini, Andrea Venturi, Nicola Lugaresi, Andrea Garreffa, Daria Righini, Caterina Perinelli, Antonella Di Roma, Valentina Tieni, Michele Maraldi, Chiara Bortolotti, accompagnati da Ilaria Rizzo del WWF Bologna e Marco Galaverni del WWF Emilia-Romagna. Tante le provenienze disciplinari, dalle scienze naturali all’ingegneria, dalla storia alla comunicazione: insieme hanno attribuito i tre premi e una menzione speciale, rivelati durante la premiazione di Visioni Ambientali, domenica 2 marzo alle ore 18.30 al Cinema Lumiere di Bologna.

Questi i premiati:

La Giuria composta da studenti del progetto L'Ambiente si Laurea della Regione Emilia-Romagna, coordinati dal Centro Antartide e dal WWF, per la 14a edizione di Visioni Ambientali 2014 attribuisce:

Una menzione speciale WWF a
MISSIONE NATURA di Guglielmo Bianchi e Luana Mastria
Sono state affrontate tematiche ambientali di notevole attualità con la semplicità e la creatività dei bambini. La voce giocosa dei narratori, i colori vivaci della plastilina, la tecnica di stop-motion, catturano l’attenzione dello spettatore in modo coinvolgente. Bastano 5 minuti di animazione per convincere che per avere un futuro bisogna perseguire un obiettivo: Missione natura

il terzo premio di 200€ offerte da Villaggio della Salute +/Mare Termale Bolognese a 
PAROLE SOSTENIBILI di Marco Dazzi
Girato in pellicola Super 8, in questa forma apparentemente “vintage” si nasconde un contenuto attuale. Un insieme di opinioni di esperti che, da un paese all’altro, esprimono i significati del termine sostenibilità. Un racconto pulito e autorevole a più voci, capace di affrontare i molteplici e complessi aspetti delle grandi sfide che attendono il nostro pianeta, in un collage di punti di vista attuali che riprende anche i grandi personaggi della storia ambientale, particolarmente apprezzabile da un pubblico esperto e sensibile.

il secondo premio di 300€ offerte da Villaggio della Salute +/Mare Termale Bolognese a
WASTE AFRICA di Matteo Lena
Un fiume praticamente inesistente perché completamente ricoperto di rifiuti elettronici e tecnologici. È questa l’immagine ricorrente di questo cortometraggio che impietrisce gli spettatori nel mostrare quanti rifiuti vengono portati da ogni parte del mondo in Africa, rendendo tangibile la consapevolezza del traffico illecito di rifiuti elettronici al quale anche il nostro paese contribuisce. Un pugno allo stomaco, raccontato dal punto di vista di un bambino, reso ancora più di impatto dal contrasto con i suoi sogni per il futuro e con la cultura imperante del consumismo.

Il primo premio di 500€ offerte da Villaggio della Salute +/Mare Termale Bolognese a
BANDA RICICLANTE di Davide Rizzo
Uno sguardo rivolto al futuro, a quelle generazioni che dovranno interessarsi sempre di più alla salute del pianeta. Di questo racconto ci hanno colpito in particolare le opinioni dei bambini, talvolta espresse in maniera simpatica e semplice, talvolta con una consapevolezza enorme. I formAttori con la loro vivacità riescono a catturare l’attenzione dei bambini con attività molto divertenti che coinvolgono anche lo spettatore, lasciandolo con un messaggio di speranza.

I corti in gara erano anche in programmazione nel ricco calendario del festival, sabato 1 marzo alle 15.00 e domenica 2 marzo alle 16.30, poco prima della premiazione. L'iniziativa è stata organizzata nell'ambito del progetto L'Ambiente si Laurea, coordinato dal Centro Antartide, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dalle università della regione, proprio per raccogliere e valorizzare le migliori tesi a carattere ambientale. Il sito ambiente.regione.emilia-romagna.it/ambientesilaurea contiene oltre 800 tesi su una pluralità di tematiche ambientali e vuole essere un contributo alla libera circolazione del sapere e delle idee.

Qui il programma di Visioni Italiane

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee