“Piccoli boschi crescono”: la seconda delle feste conclusive a Bentivoglio sabato 25 maggio

piccoli boschi crescono

Un appuntamento per giovani alunni e famiglie, che unisce una prova di orienteering a laboratori di educazione ambientale e creatività: è la festa finale del progetto Piccoli Boschi Crescono, in programma sabato 25 maggio in Piazza della Libertà a Bentivoglio (BO), a partire dalle 15.30.  È il secondo degli appuntamenti conclusivi  del progetto sviluppato da ottobre 2012 a giugno 2013, realizzato grazie a una collaborazione tra il Centro Antartide e il Centro Universitario Sportivo Bologna – Sezione Orienteering sostenuta dalla Provincia di Bologna. La festa di sabato è aperta alle famiglie e a tutta la cittadinanza della provincia di Bologna, con partecipazione gratuita.

La festa conclude la fase di laboratori didattici che hanno coinvolto le scuole di tutta la provincia con l'obiettivo di promuovere la riscoperta del territorio naturale della pianura attraverso l’esperienza diretta, con attività didattiche e sportive che forniscano ai ragazzi una differente lettura dell’ambiente naturale. Sarà anche occasione per mostrare alcuni dei lavori prodotti dalle classi durante le attività in aula e sul territorio.

Negli scorsi mesi sono state coinvolte 13 classi delle scuole secondarie di I grado dei comuni della pianura bolognese, nel contesto delle aree di rimboschimento di Bentivoglio, Argelato e San Giorgio di Piano. Gli approcci dei percorsi didattici sono stati molteplici: “scientifico” con lo studio delle specie vegetali e animali presenti nelle diverse aree, “gestionale” con l’approfondimento sulle modalità di cura e tutela di queste aree, “geografico” con lo studio della cartografia e della rappresentazione del territorio, “sportivo” con l’esercizio fisico all’interno degli spazi verdi con l’orienteering e “creativo” con l’elaborazione fantasiosa dei materiali raccolti nei diversi territori. Le uscite si sono svolte in aprile e maggio nelle aree boscate per mettere in pratica le nozioni acquisite durante le lezioni a scuola, cioè la pratica sul campo dell’orienteering e il riconoscimento e la classificazione di specie vegetali e insetti, oltre a laboratori creativi con elementi naturali e azioni di manutenzione delle aree boschive.  

I comuni coinvolti nel progetto sono: Bentivoglio, con il rimboschimento di 5 ettari di terreno avviato nel 2005 e la messa a dimora di 3.500 nuove piante; San Giorgio di Piano, la più vasta delle tre nuove aree (8.2 ettari) imboschita a partire dal 2003 con quasi 9.000 piante; San Giovanni in Persiceto, dove dal 2006 ad oggi sono state piantate 1.500 piante su un’area di 1,3 ettari. Pioppi, salici, frassini, aceri, ontani e tante specie di arbusti del genere Prunus sono le varietà maggiormente utilizzate perché specie autoctone della zona. Dal momento dell’impianto, i boschetti saranno curati direttamente dalla Provincia e dai Comuni, che garantiranno le condizioni di crescita ottimali attraverso opere di manutenzione mirate. Dopo 4/5 anni le aree boschive dovrebbero raggiungere un livello di autonomia tale da non richiedere più interventi esterni. L’obiettivo, infatti, è ricostituire piccole superfici di ‘foresta planiziale’, la vegetazione tipica della pianura Padana che nel corso degli anni è andata via via scomparendo a causa delle massicce coltivazioni agricole e degli insediamenti produttivi e residenziali, offrendo anche riparo e sostentamento alla piccola fauna autoctona.                   

Le feste, la prima delle quali si è svolta lo scorso sabato a San Giorgio di Piano, proseguono il 2 giugno alle ore 16.00  ad Argelato nell'area Bosco Vivo.

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee