Scorie in libertà: il nucleare in Italia tra cinema e media

scorie in libertà
La ricerca sui temi dell’ambiente incontra il cinema: mercoledì 12 dicembre alle ore 20.00 al cinema Lumiere la proiezione del documentario “Scorie in Libertà - L'incredibile avventura del nucleare in Italia” di Gianfranco Pannone sarà seguita dal primo appuntamento della nuova edizione del ciclo di incontri “Ho una mia tesi sull’ambiente!”. Sarà Silvia Santachiara, autrice della tesi "Sindrome giapponese: i giornali italiani e il nucleare" in Scienze della Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica (2011) a intervistare il regista sui temi della rappresentazione del nucleare in Italia.

 

Ricomincia in questa occasione la serie di appuntamenti pubblici in cui il prezioso lavoro di ricerca sui temi dell’ambiente svolto durante la tesi di laurea diventa occasione di incontro e confronto con personalità del mondo della cultura e della scienza per affrontare alcuni grandi temi ambientali. Tanti gli ospiti negli anni passati, da Guido Viale a Gianni Mattioli, da Felice Casson a Gianumberto Accinelli. L’edizione di quest’anno esordisce con un appuntamento che mischia ambiente e documentario cinematografico, con il recente lavoro di Pannone: nel 1987, dopo il disastro di Chernobyl, un referendum mette la parola fine al nucleare in Italia. Pannone all'epoca era un giovane attivista ambientalista di Latina, provincia che ospitava la centrale di Borgo Sabotino, poi chiusa nel 1988. A oltre vent'anni di distanza ha deciso di raccontare lo sviluppo del nucleare del nostro paese, attraverso le vicende della sua città. Una narrazione personale, in forma di diario, che prova a riflettere senza pregiudizi sull'autonomia energetica italiana e che verrà discussa dopo la proiezione con l’intervista della dott.ssa Santachiara, autrice di una ricca ricerca sulla risonanza e sull’inquadramento sui media italiani dei recenti fatti della centrale di Fukushima e del referendum sul nucleare.

“Ho una mia tesi sull’ambiente!” è un’iniziativa organizzata nell'ambito del progetto “L’ambiente si laurea”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e dalle università della regione, coordinato dal Centro Antartide, proprio per raccogliere e valorizzare i migliori lavori di ricerca a carattere ambientale. “L’ambiente si laurea” è anche un sito che pubblica le migliori tesi sulle tematiche ambientali realizzate negli atenei della regione. Il database, raggiungibile all’indirizzo ambiente.regione.emilia-romagna.it/ambientesilaurea, contiene oltre 700 lavori che affrontano l’ambiente dai più svariati punti di vista e vuole essere un contributo alla libera circolazione del sapere e delle idee, un modo per far vivere le tesi oltre il breve momento di gloria della discussione. A gennaio i prossimi appuntamenti che avranno come ospite, tra gli altri, il giornalista Paolo Rumiz.

Mercoledì 12 dicembre ore 20.00
Scorie in libertà
Silvia Santachiara, laureata in Scienze della Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica, intervista Gianfranco Pannone, regista del documentario Scorie in libertà
Luogo: Cinema Lumiere

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee