Attività di educazione ambientale per il Parco di Monte Sole e la Riserva del Contrafforte Pliocenico anno 2010/2011

parco di monte soleHanno esplorato e studiato il territorio, rilevato le specie naturali, animali e vegetali. Ma si sono anche occupati dei suoni, dei sapori, delle tradizioni dei luoghi che li circondano. Sono i bambini e ragazzi dell’area del Parco di Monte Sole e della Riserva del Contrafforte Pliocenico, protagonisti durante lo scorso anno scolastico delle attività di educazione ambientale gestite dal Centro Antartide.

Conoscere le aree protette del Parco Storico di Monte Sole e della Riserva Naturale Contrafforte Pliocenico, le loro caratteristiche e peculiarità, è un elemento chiave per le scuole del territorio circostante, in un’ottica di scambio reciproco tra la scuola e i luoghi che la ospitano: solo attraverso un lavoro di conoscenza infatti gli istituti e i loro alunni possono giocare quel ruolo di protagonismo sul territorio, motore principale di uno sviluppo locale e personale sostenibile.
Il percorso didattico “SICcome siamo vicini: Monte Sole e il Contrafforte Pliocenico tra comunità e biodiversità” che ha avuto come attori principali le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado vicine alle due aree protette, ha voluto promuovere la scoperta delle loro ricchezze, soprattutto a partire da esperienze sensoriali accessibili anche dai più giovani: parchi da guardare, scoperti durante percorsi di osservazione della natura e della fauna; da ascoltare, in esplorazioni ad orecchie aperte di suoni e rumori; da gustare, in incontri mirati a riscoprire la storia dei prodotti alimentari tipici e di chi li consumava; da toccare, nella ricerca di materiali naturali da plasmare, colorare, utilizzare in classe. Da camminare, per scoprirne i luoghi meno noti. Da vivere. La conoscenza del territorio e delle sue risorse è anche un elemento fondamentale per poter costruire nei più giovani una nuova coscienza ambientale ma, allo stesso tempo, la scuola, da subito, può svolgere il proprio ruolo di attore sociale comunicando alla società intera e promuovendo il cambiamento e la presa di coscienza. L’attività si è anche orientata a far scoprire, attraverso l’esplorazione del contesto locale, i principi globali della sostenibilità.
L’obiettivo però è stato quello di rendere queste esperienze ancora più significative finalizzandole ad azioni concrete. Gli studenti di tutte le età, a vario livello, in accordo con i docenti, sono diventati protagonisti del cambiamento in un’ottica di sostenibilità agendo sulla propria scuola ma anche sul territorio, perché in questo modo i concetti vengono tradotti in pratica e concretizzati, rendendo gli alunni più responsabili e consapevoli di ciò che li circonda. Da qui è nata la realizzazione di alcuni spot ideati e girati dalle classi per invitare a comportamenti sostenibili, da indirizzare agli altri alunni e alle famiglie, e la progettazione e realizzazione di un sentiero a Monte Termine dedicato al Pino Silvestre e a tante altre ricchezze di quell'area.
Da questa esperienza è nata anche una guida, che vuole portare dentro al Parco Storico di Monte Sole e dentro alla Riserva Naturale Contrafforte Pliocenico insegnanti e bambini: facendoli guidare dai loro coetanei, freschi dell’esperienza dei suoni, dei sapori, delle luci, delle piante e dei percorsi interni alle due aree protette. Con l’augurio che l’esperienza di quest’anno accenda la curiosità di tanti scolari e delle loro famiglie.

L’attività continua ora con i laboratori, già cominciati prima dell’estate, con i Centri di Aggregazione Giovanile dell’area: progetti specifici per l’approfondimento di tematiche legate alle particolarità dell’area, la realizzazione di spot ed escursioni coinvolgeranno nuovamente i giovani della zona in percorsi di conoscenza del territorio e di promozione di comportamenti sostenibili.

Il mio sentiero nel parco
All’interno dei percorsi didattici organizzati da Centro Antartide nel contesto del progetto in collaborazione con il Parco di Monte Sole, i ragazzi della 3° C della scuola secondaria di primo grado di Marzabotto, hanno realizzato il nuovo sentiero che si trova all’interno del Parco Storico di Monte Sole, il Percorso del Pino Silvestre di Monte Termine. Progettazione dell’itinerario, messa in sicurezza e cartellonistica sono opera di questi giovani studenti.
Il percorso, a cui hanno lavorato durante tutto l’hanno scolastico è stato inaugurato il 22 maggio ed è ora aperto al pubblico. È possibile salire sul Monte Termine, scoprendo gli esemplari di Pino Silvestre nelle loro apparizioni europee più meridionali, esplorare l’area del monte, il suo panorama che spazia sulle altre cime del parco, i suo segreti storici e naturali. L’iniziativa è un esempio forte di una scuola che agisce sul suo territorio, in un processo di arricchimento reciproco e duraturo. Il sentiero rimarrà nel tempo, tutelato dal Parco, e i ragazzi, a seguito del loro lavoro sono diventati “guide junior del Parco Storico di Monte Sole”. Il sentiero si trova all’interno del territorio dell’Azienda agricola Monte Termine (www.montetermine.it), che ha collaborato attivamente al progetto e che si offre come base per chi vuole affrontare il percorso, a piedi o a cavallo.

L’itinerario è accessibile a tutti i tipi di camminatori, anche non esperti: compone un anello che sale e scende dal monte e si percorre in un’ora circa: i ragazzi della scuola invitano tutti a visitare quello che ormai è il “loro” sentiero nel Parco. Qui un breve video- racconto dell’iniziativa.

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee