Bologna Noir: i percorsi del Centro Antartide per il Trekking Urbano 2012

re enzo
Ritornano il 27 e il 28 di ottobre le giornate del Trekking Urbano Bolognese. Il Centro Antartide partecipa quest’anno organizzando due percorsi all’insegna del mistero, per guardare la città con occhi diversi. Sono gli itinerari “Bologna Noir dall’antichità ai giorni nostri”, che andranno alla scoperta della Bologna dei delitti, tra cronaca storica e romanzi di fantasia.

Mentre si fa buio, i partecipanti saranno accompagnati ad esplorare il lato più oscuro della città. Tra tragedie della normalità, misteriose sparizioni, suicidi, delitti passionali e furti rocamboleschi, si attraverseranno i luoghi della cronaca e della finzione, incontrando scrittori del noir bolognese e i loro personaggi. Farà da guida Nathalie Anne Dodd, coautrice insieme ad Antonio Bagnoli dei volumi ”Bologna Criminale” e ”Le strade del mistero di Bologna”, che raccolgono gli episodi di cronaca nera più avvincenti e misteriosi avvenuti in città.

 

27/10, ore 17.00 - Primo appuntamento: “Bologna Noir: dall’antichità…”

A spasso tra gli antichi misteri della città e i gialli degli scrittori bolognesi. Si parte alle 17.00 da Sala Borsa, dove, sulle antiche rovine romane, lo scrittore Alfredo Colitto ci presenterà il suo “detective” Mondino de’ Liuzzi, protagonista di una trilogia di thriller storici ambientati anche a Bologna. Ci si muoverà poi attraverso piazza Maggiore, Piazza Re Enzo, Via Clavature, Via delle Accuse, via della Corda, via de’ Toschi e le due torri, per scoprire gli aneddoti, i delitti e i furti che girano attorno agli splendidi monumenti che allietano ogni giorno la vista dei Bolognesi. Si arriverà poi al ghetto ebraico, dove Tiziano Costa, autore di più di cento titoli sulla città, svelerà l’infelice storia della Torre degli Uguzzoni. Il gruppo riprenderà il cammino verso la piazza delle Sette Chiese, con un passaggio in San Domenico, per terminare infine in via Guerrazzi, teatro dell’omicidio di Clementa Bargellini.

28/10, ore 17.00 – Secondo appuntamento: “Bologna Noir… ai giorni Nostri”

Delitti, casi irrisolti, misteri: le cronache degli ultimi due secoli e i tanti gialli ambientati in città danno di Bologna un’immagine diversa dal cliché di ricca e placida capitale dell’abbondanza. Si partirà alle 17.00 da via Mirasole, dove risiedeva Angelo Fabbri, assassinato misteriosamente appena 40 anni fa, per poi dirigersi verso via Ricci e via Nosadella, dove per l’ultima volta fu avvistato il giudice Cavagnati, scomparso senza lasciare traccia nel 1874. Si proseguirà verso il Cassero, dove incontreremo la giallista Grazia Verasani, che ha ambientato qui parte del suo ultimo romanzo “Cosa sai della notte”. Uno sguardo a via Marconi, luogo di un misterioso triplice omicidio nel 1983, per poi puntare verso Piazza dell’Unità, dove ci accoglierà lo scrittore Maurizio Matrone, autore di un romanzo noir che ha il nome della piazza, ed è ambientato ai giorni nostri. Tra realtà e fantasia, a spasso per una città che si tinge di giallo.

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee