Articoli

Premio Bologna Città Civile e Bella 2017 – A scuola di comunità

Una nuova edizione del Civic Hackathon bolognese e una call aperta che invita le scuole a trasformarsi in centri civici del territorio, veri e propri motori della vita di comunità: ritorna con la settima edizione il Premio Bologna Città Civile e Bella promosso dal Centro Antartide di Bologna, con il supporto di Hera, la Media partnership de Il Resto del Carlino e la collaborazione di Tim Working Capital, che anche quest’anno va a caccia di progetti di innovazione sociale, digitali e analogici, che arrivino dalla città in tutte le sue componenti, scuole, gruppi di cittadini, associazioni e imprese

È il settimo anno consecutivo per il premio Bologna Città Civile e Bella, che si conferma tra le primissime e più durature iniziative cittadine a cercare e valorizzare le energie civiche presenti in città, stimolando progetti di innovazione sociale e attività che promuovano i beni comuni della città, il buono stato dei luoghi e delle relazioni. Anche per quest’anno l’iniziativa, che viene promossa dal Centro Antartide di Bologna, con il supporto di Hera, la Media partnership de Il Resto del Carlino e la collaborazione di Tim Working Capital, si conferma nella sua doppia veste analogica e digitale, aprendo una call ai progetti delle scuole e dei cittadini e facendoli parallelamente incontrare con team di sviluppatori da tutta Italia nel secondo civic hackathon cittadino. 

Grande rilievo viene dato in questa edizione alle scuole, che vedono aumentare a 1.500 euro il premio in denaro a loro dedicato nella categoria “A scuola di comunità”: gli istituti di diverso ordine e grado sono invitati a presentare progetti di innovazione civica in ambito educativo e in particolare attività finalizzate a migliorare il benessere e la coesione sociale del territorio, che promuovano il protagonismo della comunità scolastica in rete con i soggetti formali e informali della città. Con la convinzione che le comunità educanti, sia nella veste di enti formativi che in quella di veri e propri centri civici del territorio, giochino un ruolo fondamentale per lo sviluppo di quel senso civico e di comunità così strategici per la creazione del capitale sociale cittadino.
Accanto a questa, viene rinnovata anche la categoria tradizionale “Bologna Città Civile e Bella”, un premio aperto ai gruppi di cittadini attivi, formali e informali, associazioni ma anche imprese che potranno presentare idee e progetti innovativi ancora da realizzare o in fase di start up, che riguardino il miglioramento a 360° della vita della città e che incidano sul benessere della comunità o dei cittadini, sulla cura dei luoghi intesi come spazi strategici per il community building, la qualità degli spazi e dell’ambiente, la coesione sociale. In palio 1000 euro per la realizzazione del progetto.
Ci sarà tempo fino al 15 gennaio per la presentazione dei progetti. Un percorso parallelo seguirà invece il secondo Civic Hackathon bolognese, che si comporrà per questa edizione di tre fasi: è previsto per il 29 di novembre un evento lancio che riunirà promotori, cittadini e sviluppatori nell’individuazione e presentazione dei temi che saranno al centro della creazione delle tecnologie civiche di questa edizione.
Il progetto, che si svolge con il patrocinio del Comune di Bologna, vuole unire i diversi aspetti dello sviluppo delle Smart Cities, sottolineando come, accanto al ruolo strategico che vi svolgono le nuove tecnologie, esse non siano altro che comunità i cui membri sono in grado di mettere in campo idee, creatività ed energie per dare corpo allo sviluppo e lanciare dal basso processi di innovazione civica e sociale. Al centro di tutto il percorso del Premio Bologna Città Civile e Bella c’è il desiderio di stimolare, valorizzare e supportare concretamente una nuova nozione di senso civico, che nasce dal forte senso di appartenenza a un luogo e a una comunità e che spinge tutti i soggetti, dai singoli cittadini alle reti, dall’università alla scuola, dall’associazionismo alle imprese, a mettersi in gioco in maniera diretta, con le proprie idee e le proprie forze, unite in un unico processo innovazione, arricchimento del territorio e sviluppo del capitale sociale.

Scarica il progetto

Scarica il regolamento 

Scarica la scheda di partecipazione per la categoria Bologna Città Civile e Bella

Scarica la scheda di partecipazione per la categoria A scuola di comunità

Newsletter

Per essere sempre informato sulle nostre attività iscriviti alla newsletter

Le nostre reti

I siti dei nostri progetti

 

 

Consumabile vacanze coi fiocchi forum risparmio idrico wataclicsiamo tutti pedoniambiente si laureala città civilefrequenze sostenibilipellicole per l'ambientegreen nightEcosistemi mobiliItalia ti voglio beneTheory & Practise: Sustainable use of water - A European Challengee